IT | UK
Profilo FacebookAccount Linkedin

IL GIOIELLO DI VALENZA E LA TRADIZIONE DEL MADE IN ITALY

Il Gioiello e la tradizione del Made in Italy. Il distretto orafo di Valenza e la sua tradizione ultra duecento cinquantenaria raccontata dal Consorzio del Marchio DIVALENZA

1. Cos’è il Made in Italy?

Il Made in Italy è un'espressione che evoca in tutto il mondo l'idea dei prodotti italiani. Il motivo della fama di questa espressione che nel tempo è diventata un vero e proprio brand, è la qualità che caratterizza le eccellenze artigianali e industriali italiane. Dalle calzature al pret à porter, dalle biciclette alle automobili, senza dimenticare le eccellenze enogastroniche, i prodotti italiani che si fregiano di questo titolo sono particolarmente ricercati sui mercati mondiali per la qualità e l'affidabilità, per la fantasia e l'originalità del desing, per la loro durata e sicurezza, per il gusto e il sapore inconfondibili.

2. Cos’è quindi il Made in Italy quando si parla di gioielli ?

Il made in Italy è la perfetta fusione tra passato e modernità che sintetizza l'amore del bello con il sapere artigiano e che ha conferito all'Italia la leadership mondiale della produzione di gioielleria e oreficeria. Valenza, con il suo distretto orfao, rappresenta l'eccellenza italiana per antonomasia.

3.Qual è in Italia il distretto orafo più antico e famoso?

In Italia esiste una fiorente industria del lusso, di fama internazionale, rappresentata dai distretti dell’oro. Il più antico e il più rinomato per volume d’affari e per numero di imprese/addetti, è quello di Valenza che è uno dei distretti produttivi più noti e importanti nel settore della gioielleria a livello internazionale. La piccola e laboriosa cittadina di Valenza è sita a poca distanza dalle grandi città del Nord Italia come Genova, Torino e Milano (non a caso si dice e che è al centro del triangolo industriale del Nord-Ovest) il distretto valenzano comprende otto comuni contigui (tra i territori delle Regioni di Piemonte e Lombardia) dove si producono e si vendono gioielli e articoli di oreficeria di alta gamma. La piccola cittadina piemontese di Valenza ha infatti la massima densità orafa d'Italia, il più grande numero di imprese artigiane orafe e gioielliere e unisce la solida tradizione dell'alto artigianato a una grande capacità di innovazione tecnica, stilistica e di materiali. L'elevato livello del design, un vivace tessuto produttivo, centri di formazione professionali altamente qualificati e una tradizione di produzione orafa radicata nel territorio, fanno di Valenza una meta privilegiata dai buyer del lusso e da curiosi e appassionati.

4. Quali sono i big brand presenti nel distretto orafo di Valenza?

Il distretto orafo di Valenza vanta la sede della Maison Damiani (che entro il 2021 si traferirà il suo quartier generale presso la sede dell’ex PalaFiere), dello stabilimento produttivo più grande d’Europa della Maison Bulgari e nel 2023 saluterà l’inaugurazione del nuovissimo stabilimento di Cartier.

5. Oltre il distretto orafo di Valenza quali sono gli altri distretti orafi produttivi italiani?

L'artigianato orafo è una professione molto diffusa in Italia ed ha profonde radici locali e regionali, dove le aziende sono spesso familiari. Ad illustrare questa vocazione artistica tipicamente italiana ci sono anche altre località e distretti orafi. Uno è quello orafo-argentiero di Vicenza che è specializzato nella produzione del catename in oro e del vasellame d’argento, ivi compresi i servizi da tavola. Poi c'è Arezzo, città nota sia per la produzione orafa di qualità che per i suoi centri di formazione e di ricerca, ma anche per aver storicamente fornito i suoi prodotti alle più grandi gioiellerie di Firenze. Infine vi è da citare è il distretto orafo napoletano che si snoda su una filiera che va da Napoli a Torre del Greco che è rinomato soprattutto per la lavorazione del corallo rosso.