Profilo FacebookAccount Linkedin

IL GIOIELLO E I SUOI 4 CODICI

La parola gioiello deriva da gioia e indica un oggetto prezioso, pregiato, di grande valore economico e/o affettivo.

1. Cosa comunicano i gioielli: il significato simbolico

La parola gioiello deriva da gioia e indica una cosa preziosa, pregiata, di grande valore economico. Quando il termine si riferisce ad una persona, si intende che è preziosa per doti e qualità.

2. Quali funzioni hanno i gioielli e cosa raccontano di noi

Se da una parte i gioielli, come tutti gli accessori, hanno la funzione di comunicare l’unicità e la particolarità della nostra identità, dall’altra hanno la funzione di diminuire alcune nostre paure. Lo sapevate che i gioielli esprimo un codice? Vediamo quali sono i 4 codici:

  • Gioielli come trofei

La preziosità degli oggetti, oro, platino, argento, pietre preziose, esprime un codice paterno centrato sulle competenze sociali che rimanda al prestigio, al successo, all’affermazione, all’esibizione. I gioielli sono in questo caso usati come trofeo e fronteggiano la paura e l'ansia da prestazione. Rappresentano lo status sociale di colui che indossa il gioiello e lo rassicurano davanti al suo pubblico. 

  • Gioielli come ornamento

La bellezza e la lucentezza delle pietre e dei metalli, e la creatività delle forme esprimono un codice materno centrato sulla bellezza e sul desiderio di liberarsi da tutto ciò che è brutto, negativo, sporco. I gioielli assumono in questo modo doti magiche e rassicurano dalla paura del male.In questo caso il gioiello svolge un ruolo positivo e aumenta la stima che la persona ha già di sè.

  • Gioielli come ruota del pavone

La visibilità dei gioielli e il loro significato simbolico richiamano anche il codice dei fratelli, centrato sul confronto, la rivalità, la competizione tipica del rapporto tra collaterali. Come il pavone mostra la sua ruota di piume, i gioielli sono usati per comunicare il proprio potere, la propria grandezza e bellezza e aiutano ad emergere, fronteggiando la paura di non riuscire a conquistare l’attenzione degli altri.

  • Gioielli come seduzione

La luminosità, la brillantezza, il luccichio di pietre e oro evocano anche il codice del bambino con i suoi messaggi di seduzione e fascinazione. I gioielli attraggono l’attenzione sulle diverse parti del corpo, volto, seno, mani, braccia, rappresentando una attrazione sessuale. Fronteggiano la paura di non essere amati e di non piacere e costituiscono un vezzo a cui ricorrere quando si vuole primeggiare.

3. La voglia di lusso

Il gioiello esprime principalmente la voglia di lusso e al tempo stesso è l'esempio per antonomasia di narcisismo. Attraverso il gioiello la donna può investire su sè stessa e lo può fare attraverso una pluralità di modi perchè indossare un gioiello consente di:

  • migliorare l'outfit nel suo complesso rendendolo più completo e personale;
  • di investire sull'immagine unica e sempre diversa della persona che indossa il monile;
  • di godere di sè stessi e di compiacersi di ciò che si possiede.

Due sono le dinamiche prevalenti che fanno prediligere il gioiello come espressione di lusso:

  • Il desiderio di essere ammirati, di suscitare invidia e di differenziarsi dagli altri (con il fine di essere "la più bella"). I gioielli sono in questo caso vissuti come oggetti esclusivi con i quali identificarsi per sentirsi eccezionali ed irripetibili.
  • Il desiderio di auto-ammirarsi e godere di sé perchè in questo modo ci si confronta con sè stessi, anziché con gli altri. Si acquistano i gioielli per avere una immagine positiva di sé, per gratificarsi e per volersi bene. Le donne, ad esempio, acquistano sempre più gioielli per esprimere la loro autonomia economica, senza aspettare di riceverli in dono come segno di amore. La gioielleria rappresenta inoltre un luogo esclusivo, dove fare esperienze di consumo coinvolgenti.