IT | UK
Profilo FacebookAccount Linkedin

... PATRIZIA E MARIKA BONETTO

La città Di Valenza e il suo profumo. È la scommessa di Marika e Patrizia Bonetto. Le sorelle Bonetto non sono orafe ma hanno avuto un'idea geniale: hanno inventato il profumo della città di Valenza ossia l'Acqua Di Valenza nella duplice versione di “Gocce d’oro” e “Gocce d’argento”.

1. Come è nata la vostra idea di creare il profumo Di Valenza ?

Il nostro negozio di articoli di regalo si trova a Valenza e noi prima di tutto, siamo figlie di orafi e come tali portiamo nel cuore la tradizione orafa valenzana. Io e mia sorella insieme ci siamo domandate come si potesse valorizzare la città di Valenza e nel medesimo tempo rilanciare il suo distretto orafo. Da questa domanda è nata l'idea di una profumazione d'ambiente che portasse il nome della città Di Valenza per creare un elemento identificativo.

2. Qual è il valore del profumo Acqua Di Valenza ?

E' il profumo dell'oro che richiama il distretto di Valenza. E' un regalo gradito per ogni occasione che identifica la città, i suoi abitanti e la sua produzione orafa. I nostri clienti regalano qesta meravigliosa essenza disponibile nelle due fragranze, ‘Gocce d’oro‘ e ‘Gocce d’argento‘ e con ciò facendo portano un angolo di Valenza in giro per il mondo. "Acqua di Valenza nasce per rendere briosa la nostra città e per veicolare all'estero ma anche in Italia il nome della nostra città”.

Le fragranza sono nate affidandoci a due elementi caratteristici: l'oro e l'argento. "Per l’oro abbiamo scelto qualcosa di caldo e di avvolgente e quindi la scelta definitiva e ricaduta  sul colore giallo. Per l’argento abbiamo pensato a qualcosa di più brioso, maschile e fresco e quindi la scelta definitiva è ricaduta sul grigio chiaro".

3. Quale dovrebbe essere il futuro dell'Acqua Di Valenza ?

Come tutti i brand famosi hanno la loro collezione di gioielli e hanno le loro fragranze, anche il distretto orafo Di Valenza deve avere - accanto alla sua produzione di gioielli - la sua profumazione. "Siamo andate alla ricerca di queste due profumazioni con il prezioso aiuto dei ‘nasi’ più importanti d’Italia " per far si che l'Acqua Di Valenza diventi il comune denominatore, indistinto e  trasversale, di tutte le aziende che producono nel distretto orafo di Valenza.

4. Ci sono altri prodotti in cantiere ? 

In fuuro realizzeremo anche il profumo persona ma prima di far ciò dobbiamo ancora lavorare molto affinché i valenzani capiscano l'importanza di avere un elemento distintivo che li contraddistingua in tutto il mondo in modo che il distretto orafo DiValenza sia riconosciuto non solo per i suoi gioielli ma anche per il suo profumo.

5. Come vive la sua città d'origine l'Acqua Di Valenza?

Noi come negozianti viviamo la città e sponsorizziamo sempre ogni iniziativa/manifestazione ufficiale regalando la presenza dell'Acqua Di Valenza perchè la fragranza non è di proprietà delle sorelle Bonetto bensì è il bene comune della città di Valenza.

6.Qual' è il vostro sogno nel cassetto ?

Noi vorremmo che gli orafi insieme al loro campionario portassero nei negozi anche l'Acqua Di Valenza affinchè accanto ad ogni gioiello "made in Valenza", fosse esposta anche l'Acqua Di Valenza. Noi vorremo stabilire una sinergia con quei rappresentanti che hanno già una loro rete distributiva e insieme ad essa volessero trasversalmente promuovere anche la distribuzione dell'Acqua Di Valenza. 

Intervista realizzata da Liviano Bellini per conto di "Valenza nei Marchi" e pubblicata da Marchio Orafo "DiValenza" (www.divalenza.it)